Lo che me gusta
Yummy

Yummy

Confucio

Confucio

kon-igi:

Mi è capitata sotto l’occhio questa vignetta (allegorica, mi dirà una porzione di minorati mentali) di tal Marcello Sartori, naturalmente subito rilanciata da quel povero di spirito di Magdi Cristiano Allam e fatta girare da quella stessa porzione di minorati mentali sopracitata che non riescono a tirarsi nemmeno una sega perché non gli sono scese le palline e considerano il reblog compulsivo di merda un valido sostituto delle loro mancate interazioni sociali.Allegorica, perché voglio sperare che l’artista di indiscussa fama sappia che il Virus Ebola è circoscritto alle regione centrali del continente africano (Congo e Guinea), ma capisco che se avesse disegnato una bambina africana i pallini rossi del morbillo non si sarebbero visti così bene.Così circoscritta, che i timori dei team di medici italiani e americani [X] si stanno rivolgendo più ai rischi di un’epidemia limitata che a una pandemia sul continente europeo.Ma per il leghista medio sentire farfugliare a radio padania che la mortalità è del 90% e che la portano in giro i negri è stato sufficiente a dare il la alla solita cricca di idioti che per opportunità o ignoranza glaciale (spesso le due cose coincidono) hanno ben pensato di fare un po’ di terrorismo presso la fascia debole (di mente) della popolazione.Oramai chi ha un po’ di cervello e dita per la tastiera può informarsi in maniera seria e rendersi conto che stiamo parlando di un virus la cui moralità dopo il contagio è, sì, estremamente elevata ma viene considerato dall’OMS di potenziale biologico a basso livello, proprio per la sua stessa virulenza, tasso di moralità e velocità di decesso che ne rende molto circoscritti i focolai e, soprattutto, solo in regioni isolate dove le norme igieniche e le condizioni dei presidi sanitari sono scadenti.Il Virus Ebola non è la TBC o la scabbia (la cui recrudescenza è realmente da attribuirsi al flusso di immigrati degli ultimi anni) ma una malattia il cui contagio può avvenire solo CON IL CONTATTO DI FLUIDI CORPOREI DI UNA PERSONA CHE MOSTRA GIA’ I SINTOMI DELLA MALATTIA EMORRAGICA (FECI, SANGUE, ESPETTORATO) E SOLO ATTRAVERSO UNA FERITA O LE MUCOSE.
Ma volendo trovarci per forza un’allegoria (è stata questa la difesa di Magdi Cristiano Allam sulla sua pagina FB) voglio spingermi anch’io nella dietrologia spiccia e mi chiedo: se l’intervistatore così ben disposto davanti alla gioia dei negracci invasori indossa una maglietta con la bandiera della pace, forse l’artista vuole sottilmente suggerire agli immigrati di starsene a casa propria a farsi ammazzare in un bombardamento?
Per concludere… Una sensazione di deja vù mi ha preso alla vista di questa vignetta e solo dopo un po’ ho capito dove avevo già visto una cosa del genere…e ancora una volta mi viene riconfermato che una testa bacata non ha alcun potere se non ha dietro un popolo di teste altrettanto bacate.

kon-igi:

Mi è capitata sotto l’occhio questa vignetta (allegorica, mi dirà una porzione di minorati mentali) di tal Marcello Sartori, naturalmente subito rilanciata da quel povero di spirito di Magdi Cristiano Allam e fatta girare da quella stessa porzione di minorati mentali sopracitata che non riescono a tirarsi nemmeno una sega perché non gli sono scese le palline e considerano il reblog compulsivo di merda un valido sostituto delle loro mancate interazioni sociali.
Allegorica, perché voglio sperare che l’artista di indiscussa fama sappia che il Virus Ebola è circoscritto alle regione centrali del continente africano (Congo e Guinea), ma capisco che se avesse disegnato una bambina africana i pallini rossi del morbillo non si sarebbero visti così bene.
Così circoscritta, che i timori dei team di medici italiani e americani [X] si stanno rivolgendo più ai rischi di un’epidemia limitata che a una pandemia sul continente europeo.
Ma per il leghista medio sentire farfugliare a radio padania che la mortalità è del 90% e che la portano in giro i negri è stato sufficiente a dare il la alla solita cricca di idioti che per opportunità o ignoranza glaciale (spesso le due cose coincidono) hanno ben pensato di fare un po’ di terrorismo presso la fascia debole (di mente) della popolazione.
Oramai chi ha un po’ di cervello e dita per la tastiera può informarsi in maniera seria e rendersi conto che stiamo parlando di un virus la cui moralità dopo il contagio è, sì, estremamente elevata ma viene considerato dall’OMS di potenziale biologico a basso livello, proprio per la sua stessa virulenza, tasso di moralità e velocità di decesso che ne rende molto circoscritti i focolai e, soprattutto, solo in regioni isolate dove le norme igieniche e le condizioni dei presidi sanitari sono scadenti.
Il Virus Ebola non è la TBC o la scabbia (la cui recrudescenza è realmente da attribuirsi al flusso di immigrati degli ultimi anni) ma una malattia il cui contagio può avvenire solo CON IL CONTATTO DI FLUIDI CORPOREI DI UNA PERSONA CHE MOSTRA GIA’ I SINTOMI DELLA MALATTIA EMORRAGICA (FECI, SANGUE, ESPETTORATO) E SOLO ATTRAVERSO UNA FERITA O LE MUCOSE.

Ma volendo trovarci per forza un’allegoria (è stata questa la difesa di Magdi Cristiano Allam sulla sua pagina FB) voglio spingermi anch’io nella dietrologia spiccia e mi chiedo: se l’intervistatore così ben disposto davanti alla gioia dei negracci invasori indossa una maglietta con la bandiera della pace, forse l’artista vuole sottilmente suggerire agli immigrati di starsene a casa propria a farsi ammazzare in un bombardamento?

Per concludere…
Una sensazione di deja vù mi ha preso alla vista di questa vignetta e solo dopo un po’ ho capito dove avevo già visto una cosa del genere…e ancora una volta mi viene riconfermato che una testa bacata non ha alcun potere se non ha dietro un popolo di teste altrettanto bacate.

In una nazione in cui i partiti di “destra” si prodigano per la riduzione delle pene ai politici che colludono con la mafia ed esultano quando la ottengono, grazie alla complicità dei partiti di “sinistra”, basteranno 80 euro per intravedere la luce alla fine del tunnel?

soldan56:

Ciò che stona non è l’arresto del venditore abusivo: è il mancato arresto di chi fa le stesse cose, frodando il fisco con i più svariati raggiri, ma resta a piede libero. C’è qualcosa di mostruosamente sbagliato in un paese che porta via in catene l’immigrato delle borse farlocche e intanto manda un frodatore incallito, condannato per 7,3 milioni evasi e miracolato dalla prescrizione per altri 300, a fare il volontario in un ospizio per 4 ore alla settimana per 10 mesi…

Er cinematofrego


Pe millanta e mill’anni

che nun c’ero

ho visto tutto nero.    

Ma un giorno ho visto er giorno

come un firme a colori, uno stravede:

la zinna, la bobbona, er giocarello,

er celo su per aria, la commare

cor culo a contrabbasso, er sole, er mare,

la processione, er santo, le frittelle,

li rigatoni ar sugo, la sediola,

le scampagnate, l’arberi, le stelle,

er lecca lecca, le botte, la scola,

la maestra regazza, er mannolino,

l’ucello, er padreterno, er pane, er vino,

le seghe, le funzione, l’oratorio,

la fregna, orapronobbis, er casino,

la fregna, er paradiso, er purgatorio,

er servì messa, la fregna, er pallone,

la magacirce, la fregna, Platone,

er communismo, la rivoluzzione

der monno, un culo tonno a quer dio bionno,

la voja d’arinasce, la piggione,

la socera, li debbiti, la fre…

Che ber cinematofrego!

La luce in sala, s’apreno le porte.

Aspetti er bibitaro

E arriva quela stronza de la morte.

"Perché non cambierai mai verso senza cambiare mentalità. Senza parlare anche e soprattutto a chi gli 80 euro li prende volentieri, ma avrebbe preferito vederli arrivare dai 120 miliardi di tasse non pagate. Perché lui le paga. Quindi quegli 80 euro li hai presi a lui. A chi vorrebbe che la riforma della giustizia riguardasse in primis chi i reati li subisce.

E magari gufare no, ma un po’ rosicano. Perché pure Renzi chiede consenso e voti a tutti, ma proprio a tutti. Tranne che a loro. Per questo non lo dici, “gufi”. E non lo dici, “rosiconi”. Anche se funziona, anche se voli al 34 per cento. Perché non sei alla Gabbia di Paragone: sei a Palazzo Chigi.”